Archivi tag: inverno

Aspettando l’alba

“Ogni tanto,, a turno, ci regalava una fettina di pane sottile come un’ostia o una patata lessa, ci faceva anche dare una tirata alla sua pipa dove fumava makorka, le nervature delle foglie di tabacco non conciato.
Questo poteva accadere soltanto durante una sosta tra le nove e le nove e un quarto, quando i guardiani facevano merenda, o tra mezzogiorno e l’una quando noi sognavano di mangiare…”

Pochissime pagine.
Un libro piccolo, curato e prezioso.
Cinque brevi racconti in cui Mario Rigoni Stern racconta tanto della sua vita.
La guerra, la prigionia, l’inverno, la neve, l’amore, la fame, il Natale, la nostalgia e la solidarietà tra compagni di sventura.
Righe che sanno di gelo dentro e di come una piccolissima fiammella di fuoco possa dare calore e speranza.
È una lettura intensa, pur occupando solamente poco più di un paio d’ore.
Se come me amate questo autore, sarà un piccolo tassello in più.
Se non lo conoscete è un ottimo primo passo, in punta di piedi, per entrare nel suo mondo.
Titolo: Aspettando l’alba
Autore: Mario Rigoni Stern
Editore: Il Melangolo, 93 pagine, 11euro

Annunci

Mabon

Finalmente è arrivato l’inizio del periodo dell’anno che più amo.
Autunno ed inverno che son sempre un po’ bistrattati, considerati come improduttivi e sonnolenti.
Ho iniziato da bimba ad apprezzarli.
L’autunno come uno scrollarsi di dosso il superfluo, per poter incamerare liberamente più energie.
L’inverno come mese prezioso, che culla la rinascita.
Ricordo un proverbio che i miei nonni contadini usavano sempre: sotto la neve, pane.
Ovvero, la neve che cura come una calda coperta, che copre la terra, la isola da tutto per permetterle di concentrarsi sui semi che custodisce.

E poi ci sono le mie origini nordiche.
In questi giorni si festeggia Mabon.
Volete saperne di più?
Ecco dove trovare qualche notizia: click !

Autunno

Un mese…

Solo ora me ne rendo conto: l’ultimo post è di quasi un mese fa!
Che vergogna u_u …
Tornerò in questi giorni: tante righe da scrivere ed altrettanti libri da farvi conoscere.
Si: è stato un periodo di grandi letture.
Ho viaggiato spesso…ed in treno leggo quasi meglio che a casa.
Anche se l’inverno in poltrona è l’habitat ideale per sprofondare tra libro e coperta.
Nei prossimi giorni ci sarà anche abbondante spazio per la musica e per il mondo che ho osservato.
Insomma.
Stay tuned…